Monografie

Tutte le biblioteche del Consorzio sono a “scaffale aperto” e l’utente può accedere liberamente a tutti gli spazi dedicati al pubblico, per sfogliare e consultare i documenti e seguire i propri percorsi di ricerca. Qualora sia necessario può richiedere l’assistenza del bibliotecario. I volumi presenti negli scaffali sono ordinati per materie, in base alla Classificazione Decimale Dewey, secondo il seguente schema:

000 – Generalità (informatica, biblioteconomia, giornalismo ecc.)
100 – Filosofia, psicologia
200 – Religione
300 – Scienze sociali (sociologia, politica, economia, diritto, educazione, usi e costumi…)
400 – Linguaggio
500 – Scienze naturali (matematica, astronomia, fisica, chimica, botanica…)
600 – Scienze applicate (medicina, ingegneria, agricoltura, economia domestica…)
700 – Arte, urbanistica, architettura, pittura, fotografia, musica, sport
800 – Letteratura
900 – Geografia, storia e discipline ausiliarie

 

Narrativa

Anche nelle sale dedicate alla letteratura l’ordinamento dei volumi a scaffale rispetta la Classificazione Decimale Dewey e all’interno della classe 800, la ripartizione della letteratura riservata ai singoli paesi è la seguente:

800 – Retorica, saggi, teorie, studi, storia della letteratura
810 – Letteratura americana in lingua inglese
820 Letteratura inglese
830 Letteratura tedesca
840 – Letteratura francese
850 – Letteratura italiana, sarda, dalmatica, romena, letterature ladine
860 – Letteratura in lingua spagnola e portoghese
870 – Letteratura latina
880 – Letteratura greca
890 – Altre letterature (araba, russa, slava, ungherese, turca, cinese, giapponese ecc.)

Per indicare i vari generi letterari e facilitare gli utenti nella ricerca, vengono anche utilizzati dei bollini di colori diversi (giallo, rosa, azzurro, verde ecc.), apposti sul dorso dei libri.

Saggistica

Il settore dedicato alla saggistica è costituito da tutte le opere di informazione e divulgazione che vanno dal semplice saggio al testo scientifico e universitario. I testi trattano aspetti relativi ai vari ambiti e discipline, per soddisfare le esigenze di tutti i lettori: studenti, cultori delle materie o semplici appassionati.

Consultazione

In questo settore delle biblioteche vengono tradizionalmente ospitate le enciclopedie a carattere generale o dedicate ad argomenti specifici, i dizionari, gli atlanti, le bibliografie e i repertori. I volumi della sala consultazione sono esclusi dal prestito, per la loro stessa natura di strumenti di rapido e immediato utilizzo, e devono quindi essere sempre presenti a scaffale. L’esclusione dal prestito è rappresentata dal colore rosso presente nell’etichetta di collocazione.

Sezione Ragazzi

La Sezione Ragazzi è dedicata alla fascia di età 0-14 anni. I documenti della collezione sono collocati a scaffale seguendo l’ordinamento Dewey per i libri che trattano argomenti generali, di divulgazione e approfondimento per le ricerche scolastiche, o attraverso l’utilizzo di speciali etichette vivaci e colorate che indicano i testi di fantasia legati ai vari generi letterari. I simboli usati sono in gran parte quelli elaborati dalla CELBIV, (Cooperativa Editrice Libraria fra le biblioteche venete), adottati da tantissime biblioteche italiane.

Giovani Adulti

E’ la sezione della biblioteca che ospita i libri dedicati agli utenti di fascia di età compresa fra i 15 e i 18 anni. Le opere trattano gli argomenti più comuni legati all’adolescenza: l’amore, l’amicizia, la famiglia, la sessualità, ma ci sono anche le storie fantasy e horror, i gialli, l’avventura, i viaggi.

Lingua Straniera

Oltre 530 volumi in varie lingue costituiscono la sezione di lingua straniera, che comprende opere di saggistica e narrativa nelle lingue europee e non: inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, rumeno, arabo, albanese e polacco. La collezione comprende molti classici della narrativa mondiale.

Sezione di conservazione e Storia Locale

La sezione locale della biblioteca, comunemente chiamata “Sezione Sardegna è ospitata nei locali adiacenti la sede centrale, all’interno di una antica casa padronale nuorese ristrutturata. La biblioteca ha un patrimonio documentario dedicato ai più svariati argomenti, a rappresentare il meglio della produzione letteraria regionale, legata alla cultura, alla storia, all’arte, alle tradizioni e alla letteratura della Sardegna. Fra le collezioni ospitate sono compresi anche alcuni fondi storici, nonché il fondo Satta, appartenuto a Sebastiano Satta (1867-1914), il poeta e avvocato nuorese a cui sono intitolati la biblioteca e il consorzio. La Sezione Sardegna ha al proprio interno anche uno spazio in cui è stato ricostruito lo studio originale di Satta e cura il progetto Biblioteca Digitale Sebastiano Satta, con il portale dedicato www.sebastianosatta.org.