Blog

Venerdì 7 ottobre 2016 alle 0re 18.30, presso l’auditorium della biblioteca, verrà presentato il volume

GLI IMPAREGGIABILI FIGLI DI NUR, di Gian Paolo Mele Corriga

 

Il programma prevede:

Saluti
Andrea Soddu, Sindaco di Nuoro
Sebastian Cocco, Assessore alla Cultura del Comune di Nuoro

Introduzione 
Paolo Berria, 13 Lab edition

Interventi
Paolo Pillonca
Antonello Menne
Gian Carlo Marcialis
Matteo Marteddu

Letture
Giovanni Carroni

Musiche
Battista Giordano

Canto
Coro di Nuoro

Sarà presente l’Autore

Coordina
Tonino Cugusi

 

Scarica la locandina

Nel mese di ottobre si svolge a Dorgali la rassegna annuale “La Pentola delle Idee”, evento organizzato dall’Associazione Culturale Raichinas e Chimas, che giunge quest’anno alla 12. edizione.

Il tema dell’iniziativa di quest’anno si intitola “1946-2016: dal diritto di voto al diritto alla vita”, ed è dedicato alle donne, in occasione dei settant’anni dalla conquista del suffragio femminile.

Sono previste numerose iniziative, che comprendono incontri, dibattiti, mostre, proiezione di documentari con l’ausilio di testimonianze e materiali inediti, oltre a momenti conviviali e di svago.

E’ possibile accedere a tutte le informazioni complete sull’iniziativa consultando i documenti allegati:

Locandina e programma
Depliant

deleddamonte

Visto il grande successo di pubblico ottenuto con la prima proiezione, venerdì 18 novembre verrà riproposto nell’auditorium della biblioteca il film-documentario diretto da Ciriaco Offeddu:

L’ISPIRAZIONE POETICA DI GRAZIA DELEDDA E IL MONTE ORTOBENE
Dalle pieghe della più remota Barbagia al premio Nobel per la Letteratura

 

Prima proiezione:
Ore 18.30

Seconda proiezione:
Ore 20.00

 

Auditorium della Biblioteca, ingresso gratuito

Giovedi 22 settembre 2016 alle ore 18.00, nell’auditorium della biblioteca, verrà presentato il libro:

DIETRO IL VENTO di Francesco Cossu.

Relatrice: Ignazia Deiana
Letture: Patrizia Viglino
Coordina: Tonino Cugusi

Sarà presente l’Autore

Scarica la locandina

Sarà Gerardo Santu, professore di lettere, a scoprire il corpo di una giovane donna nei bagni della scuola, che tutti i giorni lo vede presente nel suo meticoloso lavoro di docente. Ecco che inizia, per gli studenti del corso Sirio per ragionieri, per quelli delle due classi di futuri geometri e dei loro stessi docenti, un periodo che verrà movimentato dalla presenza dell’Ispettore capo Vittorio Corti e dei suoi uomini. Un giallo psicologico, quest’opera scritta da Francesco Cossu, che privilegia l’aspetto introspettivo, coinvolgendo il lettore nelle indagini di un ispettore impegnato in possibili e presunte speculazioni legate al business dell’eolico e in un omicidio che vedrà, protagonisti e non, impegnare un ruolo centrale nella narrazione. In una provincia apparentemente tranquilla di dipana il giallo di Francesco Cossu in un susseguirsi di colpi di scena che ha come torbido sottofondo un mondo di affari sporchi e sordidi interessi.

Informiamo gli utenti che la Biblioteca Rionale “Monte Gurtei“, resterà chiusa al pubblico dal 1 al 31 agosto 2016. Nello stesso periodo, la Sezione Sardegna resterà chiusa al pubblico nelle giornate del sabato. I libri presi in prestito dalle due sedi potranno essere restituiti presso la Sede Centrale della biblioteca.

I servizi riprenderanno regolarmente il 1° settembre 2016.

 

LA DIREZIONE

Mercoledi 29 giugno 2016 alle ore 18.30, presso l’auditorium della biblioteca, verrà presentato il libro

PICCOLI DETTAGLI. Storie per cuori sdolcinati,  di Pasquale Carzedda.

Intervengono:
Natalino Piras
Lucia Becchere
Gino Calvisi
Bachisio Piras

Letture:
Giuliana Pala

Musiche:
Omar Bandinu

Coordina:
Paqujto Farina

Sarà presente l’Autore

Scarica la locandina

Martedi 21 giugno 2016, alle ore 18.30, nel giardino della Sezione Sardegna della biblioteca, verrà presentato il volume

LE MIE DONNE, Opere poetiche di Francesca Branca

Con l’Autrice intervengono

Vannina Mulas
Marina Moncelsi
Annamaria Vedele

 

Collaborazione artistica
Anna De Stefanis

Composizione musicale
Ennio Santaniello

 

Scarica la locandina

Mercoledi 15 giugno 2016 alle ore 18.00, presso l’auditorium della biblioteca, verrà presentato il volume di Vittorio Gazale e Stefano A. Tedde

LE CARTE LIBERATE. Viaggio negli archivi e nei luoghi delle colonie penali della Sardegna.

Presenta l’opera Priamo Siotto

Con la partecipazione straordinaria di Piero Marras

Coordina Pier Luigi Piredda

Saranno presenti gli Autori e l’Editore

 

In Sardegna le colonie penali nascono alla fine dell’Ottocento con l’obiettivo di bonificare e rendere produttivi terreni marginali, isolati, generalmente paludosi e infestati dalla malaria. Ad oggi sono otto le esperienze che possono essere analizzate e raccontate: i due pionieristici esperimenti di San Bartolomeo e Cuguttu, poderi di modesta estensione annessi rispettivamente al bagno penale di Cagliari e di Alghero; le tre colonie dismesse di Castiadas, Tramariglio e Asinara e quelle ancora attive di Isili, Mamone e Is Arenas. Nonostante l’importanza nel territorio e la superficie occupata, poco si conosce sulla loro organizzazione, sulla complessità della gestione, sul lavoro di redenzione, sui delicati rapporti umani tra i detenuti e gli agenti di polizia penitenziaria, sul ruolo del direttore, del cappellano e dell’agronomo. Il presente volume cerca di colmare questa carenza di informazioni e rompere quell’isolamento non solo fisico tra il mondo del carcere e la società civile. L’intento è quello di offrire una descrizione divulgativa attraverso la narrazione storica e fotografica delle diverse colonie penali della Sardegna, tramite la proposizione di centinaia di documenti, evidenziati per temi e per specificità all’interno di ciascuna area geografica di pertinenza. Si tratta di uno straordinario caleidoscopio di luoghi, vite umane, intime considerazioni e curiosi aneddoti, affiorato dalle migliaia di fascicoli custoditi negli archivi, che ha suscitato anche l’interesse creativo di un artista del calibro di Piero Marras, dando vita a una mirabile sintesi poetico-musicale riassunta in un’originale performance intitolata “Storie liberate”.